Sei qui:  La Scuola Superiore | Cultura e Diritti
Zoom OUTzoom          Zoom INzoom

Cultura e Diritti. Per una formazione giuridica

TUTTI I NUMERI DELLA RIVISTA SONO DISPONIBILI ON LINE


LIBERO ACCESSO ALLE PUBBLICAZIONI DELLA SCUOLA

La Scuola Superiore offre a tutti gli avvocati la consultazione della rivista "Cultura e Diritti" e delle proprie pubblicazioni.

A pochi giorni dall'apprezzamento espresso dal Presidente della Corte di Cassazione nella relazione svolta per l'inaugurazione dell'anno giudiziario nei confronti della rivista della Scuola Superiore dell'Avvocatura per l'impegno riservato ai temi dell'etica professionale, siamo in grado di presentare agli avvocati una importante nuova iniziativa.

Come è noto dal 2012 la Scuola ha fondato la nuova rivista "Cultura e Diritti", che succede a "Diritto e Formazione" pubblicata per un quinquennio.

La rivista, che si propone di contribuire alla diffusione di una cultura giuridica professionale come elemento identitario essenziale per la professione e per il rapporto con la società, ha suscitato grande interesse tra gli avvocati in quanto strumento importante per la formazione dei giovani e per la formazione continua.

Tuttavia la tiratura necessariamente limitata ne ha sinora circoscritto la diffusione ad un numero ristretto di lettori, sia tra gli avvocati sia al di fuori del mondo forense.

La Scuola Superiore, in collaborazione con la nostra editrice Pisa University Press, ha pertanto realizzato un sistema di consultazione on line riservato esclusivamente agli avvocati che aderiranno alla nostra iniziativa seguendo le semplici istruzioni riportate nella presente comunicazione.

Tale sistema consentirà a chiunque vi abbia interesse di leggere gratuitamente i testi di tutti i numeri pubblicati della rivista ed anche di utilizzare un servizio di ricerca e stampa a condizioni particolarmente vantaggiose.

Per visualizzare il catalogo delle pubblicazioni della Scuola Superiore dell'Avvocatura e avere acceso alla versione on line della rivista "Cultura e diritti. Per una formazione giuridica" CLICCA QUI

Ti verranno richieste le credenziali di accesso:

 se sei già iscritto alla nostra newsletter inserisci i dati che ti abbiamo inviato.

RICORDATI DI INSERIRE LE LETTERE CHE COMPONGONO LA PASSWORD
IN CARATTERE MAIUSCOLO

Se non sei iscritto REGISTRATI ORA

 -  Indice  

Presentazione

di Alarico Mariani Marini


Con il 2012 avrà inizio la pubblicazione della nuova rivista della Scuola Superiore dell'Avvocatura, il cui titolo sarà "CULTURA E DIRITTI. Per una formazione giuridica".
Diritto e Formazione ha infatti esaurito il suo ciclo con l'anno 2011 a seguito della cessazione del rapporto con l'editore.
La nuova rivista avrà cadenza trimestrale e sarà fedele nella impostazione alla scelta della Scuola Superiore di valorizzare ed approfondire i contenuti che ne hanno in questi anni caratterizzato l'attività.
I temi della rivista, pertanto, rivolgeranno una particolare attenzione alla evoluzione impressa al mondo del diritto dal nuovo sistema delle fonti ed alla influenza che il diritto europeo e la giurisprudenza delle Corti di Strasburgo e di Lussemburgo stanno esercitando sul diritto vivente delle corti nazionali e sulla funzione dell'avvocato e del giudice.
La rivista proseguirà l'approfondimento di argomenti che riguardano le attività di formazione iniziale e continua nei profili di metodo e sperimentazione, e negli aspetti relativi alle abilità e alle tecniche dell'avvocato con particolare riguardo alle tecniche dell'argomentazione, dell'interpretazione, del linguaggio, della costruzione del testo, dell'analisi della giurisprudenza.
Saranno anche affrontati temi che attengono alla condizione della donna nella professione, alle prospettive dei giovani, alla mediazione ed ai problemi del nostro ordinamento.
Sarà riservato un particolare rilievo all'etica professionale ed ai diritti umani e fondamentali, approfondendo problemi nei quali le trasformazioni indotte dai nuovi diritti e il ruolo che spetta all'avvocato per realizzarne l'effettività si coniugano con valori etici che investono doveri e responsabilità verso la società e la comunità umana.
La rivista, infine, seguiterà a proporre un tema oggetto di nostro costante interesse quale è quello dei rapporti tra cultura, diritti, giustizia e professione.
Il nostro impegno è di proporre problemi alla discussione, di promuovere il confronto su ciò che si chiede all'Avvocatura in un mondo che cambia, di guardare soprattutto a un futuro nel quale i giovani ricercano, disorientati e spesso inascoltati, il loro avvenire.

 -  Indice